Riflessioni

Non mi pento di nulla | Gioconda Belli

Dalla donna che sono mi piace a volte contemplare quelle donne che avrei potuto essere; quelle donne sublimi, nel diventare brave mogli, campioni di virtù, come avrebbe voluto mia mamma. Non so perché ho passato la vita a ribellarmi contro di loro. Odio le loro minacce sul mio corpo. La colpa che le loro vite…

L’incantesimo della Menopausa

Secondo la Treccani online l’incantesimo è “l’arte, l’operazione dell’incantare” dove incantare significa “privare qualcuno della coscienza o della volontà per mezzo di arti o formule magiche”

Le “formule magiche” del XXI secolo, a mio parere, sono pronunciate in continuazione da quello che viene chiamato il mainstream, cioè la narrazione dominante di ciò che accade creata, supportata e alimentata dalla maggior parte dei mezzi di comunicazione di massa (TV, radio, giornali, web, social).

Non entro nel merito di guerre, pandemie e catastrofi degli ultimi due anni, mi limito a parlare della Menopausa.
Prendo spunto da un video emblematico, a mio avviso, della visione e della narrazione comune in Italia e più in generale in occidente.
Nel video Mariagrazia Cucinotta, 53 anni, dopo aver affermato che “i cinquant’anni sono i nuovi trenta” e che si sente “più sicura e consapevole” cambia tono e dice: “certo arriva la menopausa, ma ogni età ha i suoi fastidi e anche i suoi alleati, Il mio è …”. A questo punto la voce fuori campo afferma che il prodotto: «contrasta i disturbi della menopausa e aiuta a ridurre le vampate di calore».
La Cucinotta conclude con fare convinto rivolgendosi alle sue coetanee “Godiamoci i nostri cinquanta!

Qual è, anzi quali sono i messaggi sottesi?

Lo spettro della Menopausa

Così come nella lingua italiana lo spettro è sia “l’immagine di persona morta o qualcosa che è motivo di minaccia e di terrore incombente” sia “la striscia luminosa, variamente colorata, che si ottiene raccogliendo su uno schermo le radiazioni in cui la luce si scompone per il passaggio attraverso lo spettroscopio”,
la Menopausa può essere vissuta come qualcosa da allontanare il più possibile, da rifuggire, negare
o come un “passaggio” che permette di scoprire, sperimentare e diventare molto di più dell’Essere Donna.

Di questo parleremo insieme in un incontro on line a cui sei la benvenuta.

Inner net – la via dell’integrazione 5. Jesus Christ Superstar, Giuda e il Disegno più grande

Siamo nel pieno della Settimana Santa. Giorni speciali nella storia dell’umanità narrati nella Bibbia, certamente, e in tante opere letterarie, teatrali, cinematografiche. Jesus Christ Superstar in testa, a mio parere.Ricordo perfettamente l’effetto dirompente che ebbe nella mia vita la visione del film. Credo fosse il 1974. Andai a vederlo di nascosto dai miei genitori. Mio…

Non necessariamente | Manuela Toto

Non necessariamentedevi fornire spiegazionia chi non ha capito.Puoi agire e tacere le tue ragioni . Non necessariamentedevi restare nei postidove i tuoi fiori appassiscono.Non esiste un solo giardino e tu sei fatta per ergerti al sole migliore. Non necessariamentedevi accontentartidella compagnia di chiunque.La solitudine non è una punizionese la scegli per la tua pace. Non…

I rituali della Menopausa

I riti di passaggio associati alla menopausa sottolineano l’accettazione della fine della percezione ciclica di una donna il suo risveglio nel mondo interiore. Questi riti potrebbero iniziare con un primo che segni la pre-menopausa, il periodo in cui il corpo della donna inizia a prepararsi alla menopausa e che spesso inizia intorno ai 40 anni.…

Ingraine, madre di re Artù

La consapevolezza e l’ispirazione che si può trovare nelle donne anziane era assolutamente riconosciuta in passato e tali donne erano riverite come consigliere e come guide e la loro funzione era quella di mantenere costante il legame fra la comunità e il mondo spirituale. Nelle leggende del Graal la vecchia Ingraine, madre di Artù, si…

I riti della Menopausa

I riti di passaggio possono anche aver luogo in altre fasi della vita di una donna; alcuni, come quello del matrimonio, sono ancora celebrati, ma altri sono stati dimenticati. La menopausa, come il menarca, porta un grande cambiamento nel fisico e nella mente della donna e quindi necessita di qualche forma di riconoscimento.

Partorire se stesse

La pienezza, chiamata anche menopausa, è il tempo del ritiro del sangue mestruale. Per poter parlare di menopausa deve trascorrere un anno senza mestruazione. Ciò accade intorno ai 52 anni. Il sangue che sgorgava per dare la possibilità di pulirsi e curarsi, per donare come servizio il su potere, ora è trasformato in energia e saggezza per se stesse.

Tutta l’energia che il corpo usava nell’elaborazione dell’ovulo, del corpo luteo, delle mestruazioni e nelle varie funzioni riproduttive, ora è riciclata all’interno del corpo e della mente per venir usata in funzioni superiori di creatività, conoscenza e sviluppo personale. Questa energia in più, di cui ora dispone la donna matura, è molto potente, per cui se è ben utilizzata può portare al completamento di processi importanti; certo, se mal utilizzata, può essere estremamente distruttiva.

Io sono la Vita che è in te e voglio che tu sappia

Io sono la Vita che è in te e voglio che tu sappia che sei protetta e benedetta sempre. Hai scelto di essere qui ora e stai già facendo un ottimo lavoro. Sei sempre più brillante ed io circolo e fluisco in te sempre più allegramente e liberamente. Sei una stella brillante per te e…
Menu