Tag: #52sfumaturediSé

52 Sfumature di Sè | 52.12 CELEBRARE DONANDO

Eccola, è lei, è arrivata!

L’ultima tappa del viaggio iniziato il 7 gennaio 2019. Abbiamo esplorato tutte le 52 Sfumature di Sè. Che gioia il percorso fatto e che soddisfazione essersi lasciati trasformare dai luoghi attraversati. Che malinconia, anche, per gli inevitabili saluti di commiato e che gratitudine per tutto ciò che abbiamo condiviso.

Concludiamo il luogo, il viaggio e l’anno con il CELEBRARE DONANDO. Donando cosa? E a chi?

Per cominciare donando la cosa più preziosa che puoi offrire: il tuo tempo, la tua presenza. Puoi continuare donando cibo, denaro, qualcosa di creato da te, oggetti, doni, quello che puoi.
A chi? A chi vuoi tu, a chi non conosci, a chi non conosci, ai tuoi cari, a chi ne ha bisogno – negli ospedali, in strada – a chi non è visto, a chi non è ascoltato, ad associazioni che si impegnano nel sociale, a chi ha meno di te, a chi ha più di te. E’ donando che si riceve, è nel rapporto con l’altro che troviamo noi stess@.

Grazie per queste 52 settimane passate insieme. Ti auguro una fantastica settimana di fine viaggio e spero di vederti il 5 gennaio per il nuovo percorso 2020. Ti abbraccio dal cuore.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

 

Tag:, , , ,

52 Sfumature di Sè | 51.12 CELEBRARE con GLI ALTRI

Buongiorno e buona 51 tappa.

Siamo arrivati alla penultima settimana del nostro viaggio, che emozione! Cosa accadrà dopo la prossima tappa? Io ho voglia di continuare, e tu? Sai che l’esperienza di quest’anno ha dato vita ad un nuovo itinerario interiore? Si chiama 52 Sfumature di Sè 2.0, sarà il nostro viaggio nel 2020.  Inizieremo dal vivo, il 5 gennaio. Ci sarai? Prenota qui il tuo posto.
Torniamo al 2019. Quanta strada abbiamo fatto insieme quest’anno; ne sono grata, felice e soddisfatta.  
Grazie di cuore ad ognuna e ognuno di voi per averlo condiviso con me, grazie per la presenza, l’impegno e i feedback che avete offerto. Il mio cuore canta di Gioia.

Mark Twain scriveva che “Per cogliere tutto il valore della gioia, devi avere qualcuno con cui condividerla.” Ed è proprio quello che faremo questa settimana. Celebreremo il nostro percorso con gli altri. Ci siamo presi il tempo la scorsa settimana per coccolarci e celebrare con noi stessi, ora ci apriamo agli altri. Ed è proprio il momento dell’anno migliore per farlo. E’ la settimana di Natale.

Quindi celebra Natale, il tuo percorso, quello che sei, le persone che ti sono vicine, quelle più lontane, l’anno che sta finendo, la luce del giorno che da ieri piano piano ha iniziato ad aumentare. Celebra, festeggia, onora tutto questo.

Come? Nel modo che fa cantare il tuo cuore. Ascoltalo, te lo sta bisbigliando!!

Buona settimana, buone celebrazioni, buone feste.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere

Tag:, , , , ,

52 Sfumature di Sè | 50.12 CELEBRARE con SE STESSE/I

Buongiorno e buona settimana!

Abbiamo dedicato la scorsa settimana a ripercorrere le precedenti tappe di 52 Sfumature di Sé e dell’anno 2019 per riconoscere, comprendere e identificare COSA celebrare in quest’ultimo luogo del nostro viaggio.

Ora che sappiamo cosa CELEBRARE dedichiamo la settimana a farlo. COME?
Come più ti fa piacere, come lo fai normalmente. Puoi lasciarti ispirare da uno o più dei suggerimenti che seguono. In ogni caso prendi un pò di tempo ogni giorno di questa settimana per stare con te e riconoscere, onorare e celebrare quest’anno.

√ Inizia la giornata con un grande SI a te, al percorso fatto, a quello che sei; sospendi i giudizi, gli auto sabotaggi, i sensi di colpa, la sensazione di non essere abbastanza. Semplicemente un grande SI per iniziare e, perché no?, per continuare la giornata

√ Concediti qualche ora per stare con te in un luogo che ami in cui puoi regalarti un premio, una coccola. Può essere una SPA (l’ho fatto ultimamente ed è stato fantastico), una sala da the, un trattamento di bellezza o un massaggio a domicilio, una bella mostra, un concerto del tuo artista preferito …

√ Vaga per le strade illuminate del centro col naso all’insù, senza meta e senza altro scopo che godere delle luminarie e dell’atmosfera natalizia, al di là delle frenesia dell’acquisto dei regali, come un bimbo o una bimba meravigliati e affascinati dalle luci, dai colori e dal calore di questo particolare periodo dell’anno

√  Fai una passeggiata nel parco, nel bosco, al mare … lascia che la bellezza della natura risuoni e moltiplichi la bellezza del tuo percorso, di quello che sei.

La prossima settimana celebreremo anche con gli altri, condividendo la gioia e il percorso. Questa settimana prendiamoci il tempo per stare con noi stesse/i, premiarci e coccolarci.

Buona settimana e buona celebrazione con te!!

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere

Tag:, , , , ,

52 Sfumature di Sè | 49.12 CELEBRARE IL PERCORSO

Buongiorno e buona settimana con 52 Sfumature di Sè.

Abbiamo visto che dedichiamo quest’ultimo mese e quest’ultima tappa del viaggio a CELEBRARE. Prima di addentrarci nel COME celebrare fermiamoci a riconoscere, comprendere, identificare COSA celebriamo.

Abbiamo detto che onoriamo la conclusione di questo percorso. E allora ci fermiamo questa settimana a sentire, riflettere, contemplare come è andato quest’anno di percorso. NIENTE giudizi, NIENTE sensi colpa di colpa, con la consapevolezza qualunque sia stato il tempo e l’impegno dedicato alle ispirazioni della settimana, ciò che hai fatto era ciò che potevi fare nel momento e che va bene così.

La scorsa settimana un’amica mi ha scritto “Grazie Manu … arrivi come qualcosa di buono anche se lo dimentico, anche con tanto vento è come accorgersi ogni volta del tuo (mio) battito lontano …  bisogna far silenzio fra i rumori e i pensieri torpidi e lo sai, che il tuo (mio) cuore batteva …” Ecco anche se  leggendo hai sentito il tuo cuore battere, le farfalle nello stomaco o un sorriso nascere nelle labbra e poi te ne sei dimenticat@, va bene, riconosci quel momento, stai con quello. Non farti prendere da quello che avevi pensato, programmato o sperato di fare. Stai con quello che c’è, è l’unica cosa vera.

Puoi aiutarti a ripercorrere le 48 tappe passate rileggendo i post sul sito o le foto su Facebook (nota che puoi vederle anche se non hai un account Facebook) o le email e i whatsapp ricevuti. Scrivi tutto quello che ti torna in mente leggendo o rileggendo le ispirazioni settimanali. Quello sarà il COSA celebreremo.

Visto che siamo alla fine dell’anno puoi cogliere l’occasione per fare la stessa cosa con i 12 mesi di quest’anno e per celebrare così anche il 2019 che sta per concludersi.

Buona settimana e buona rilettura dell’anno.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

 

Tag:, , , , ,

52 Sfumature di Sè | 48.12 CELEBRARE

Ti do il benvenuto nel 12esimo e ultimo luogo del nostro viaggio 52 Sfumature di Sè.

Abbiamo iniziato a
– gennaio con ACCORGERSI e continuato a
– febbraio con STARE
– marzo con ACCETTARE
– aprile con ESSERE RICONOSCENTE
– maggio con PRATICARE IL CORAGGIO
– giugno con PRATICARE LA CURIOSITA’
– luglio con GIOCARE
– agosto con AUTOAIUTARSI
– settembre con PRATICARE L’INTROSPEZIONE
– ottobre con ABITARE IL CORPO e abbiamo appena concluso
– novembre con SCEGLIERE LA GIOIA

Abbiamo fatto veramente un magnifico viaggio, ti ringrazio di averlo condiviso con me.  Ora è tempo di CELEBRARE, di festeggiare e onorare il tuo e il nostro percorso.

Come sempre iniziamo ad esplorare il luogo nuovo col ricercarne e approfondirne il significato. Nella Treccani on-line troviamo [dal lat. celebrare, propr. «frequentare, rendere frequentato», quindi «solennizzare, onorare, celebrare»; v. celebre] (io cèlebro, ecc.). – Lodare, esaltare, glorificare, a voce o in iscritto, persona o cosa …. 2. Festeggiare solennemente con cerimonie varie. 

Cosa ne pensi di questa definizione? Cosa significa per te celebrare? Nella tua vita prendi il tempo di celebrare il compimento di un percorso, un lavoro, un’impresa? Come celebreresti il tuo percorso di quest’anno?

Buona settimana!

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

 

Tag:, , ,

52 Sfumature di Sè | 45.11 Scegliere la Gioia: IL SOLE DENTRO

Buongiorno!

Ci siamo lasciati la scorsa settimana con qualche interrogativo sulla differenza fra Gioia e Felicità? Cerco ora di illustrare la differenza in modo da poter continuare ad esplorare e a praticare SCEGLIERE LA GIOIA avendo chiaro di cosa si tratta.

La Felicità è collegata soprattutto alla realizzazione di qualcosa: l’acquisto di un vestito nuovo, il raggiungimento di un traguardo, di un risultato: la laurea, l’aumento dello stipendio, la vincita di una gara sportiva e così via. La felicità è quindi legata a qualcosa di esterno. La felicità si cerca all’esterno.

La Gioia è uno stato dell’Essere, è l’espressione di uno stato interiore, non legato a un oggetto. Spesso si definisce “gioia incondizionata”, proprio perché non ha condizioni, né condizionamenti. E’ legata alla forza vitale. E’ legata alla presenza. I bambini sono naturalmente gioiosi. Possiamo usare un’immagine che rende l’idea. La Gioia è un pò come il sole, brilla anche quando ci sono le nuvole e non ci verrebbe mai in mente di dubitare della presenza del sole nelle giornate grigie e nuvolose. La Gioia è lo stato dell’Essere, uno stato di Coscienza che non cambia anche in presenza  delle nuvole delle emozioni: tristezza, rabbia, dolore, … Sembra una contraddizione. La Gioia qui non è un’emozione transitoria, è un senso di pienezza che viene dal riconoscimento di ciò che siamo indipendentemente da ciò che accade. E’ uno stato di connessione col Tutto di cui siamo parte.

Il verbo greco gioire è chairo. Gli antichi greci definivano il chairo come “il culmine dellessere” e il “buonumore dellanima”.  Chairo, ci dicono i greci, è qualcosa che si trova solo in Dio, e si accompagna a virtù e saggezza. Non è una virtù da principianti: è un culmine. Dicono che il suo opposto non è la tristezza ma la pauraInteressante questa affermazione di Ann Robertson. Vuol forse dire che per vivere una vita di Gioia c’è bisogno di coraggio?

Mi viene in mente il Libro degli amici dove l’autore, Hugo Von Hofmannsthal scrive : “La Gioia richiede più abbandono, più coraggio che non il dolore. Abbandonarsi alla Gioia significa appunto sfidare il buio, l’ignoto.

Buona settimana in compagnia di Chairo

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

 

 

 

Tag:, , ,

52 Sfumature di Sè | 44.11 Scegliere la Gioia: GIOIA o FELICITA’?

Buongiorno!

L’ispirazione della scorsa settimana era centrata su una serie di domande per esplorare “SCEGLIERE LA GIOIA” l’11 luogo del nostro viaggio: Cos’è la Gioia? Dov’è? Dove la sento? Si può scegliere la Gioia? Come? Le risposte a queste domande dipendono dalla storia personale, dall’esperienza e dalla pratica, da quanta frequentazione, attenzione e spazio diamo alla Gioia nella nostra vita.

Per poter SCEGLIERE la Gioia è fondamentale sapere cos’è, in particolare distinguerla dalla Felicità. Prendo a prestito le parole di uno dei massimi poeti italiani contemporanei, Mario Luzi. La proposta è di continuare anche questa settimana a stare in compagnia di domande come passi di avvicinamento alla scelta della Gioia. Queste le parole di Luzi:

Alla felicità io non credo. È una chimera, un miraggio che ha effettivamente polarizzato singoli e collettività, masse umane addirittura, conducendole anche all’ecatombe. La felicità sarebbe uno stato durevole e io non la vedo possibile nella Terra, nella vita umana, negli accidenti che la compongono. Mentre, ecco, la gioia, per esempio è possibile. La vedo come un dono gratuito della vita che può scatenarsi quando uno non se l’aspetta neanche“. 

Cosa suscitano in te queste parole? La felicità è una chimera, la Gioia un dono? La Gioia si scatena all’improvviso, quando meno ce l’aspettiamo? Ti è mai accaduto? Quando? Dov’eri, cosa stavi facendo? Se la Gioia arriva da sola dove sta di solito, come è possibile sceglierla?

Questa settimana quindi stai in compagnia di queste domande, lascia che le risposta emergano dall’interno, non dal pensiero, ma dal sentire, dall’affiorare di ricordi, sensazioni, intuizioni. Non cercare le risposte, trovale. Lascia che si svelino a te.

Buona settimana.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere

Tag:, , , ,

52 Sfumature di Sè | 43.11 SCEGLIERE LA GIOIA

Buongiorno!

Ti do il benvenuto all’11 luogo, il penultimo del nostro viaggio: SCEGLIERE LA GIOIA.

La nostra prima settimana in un luogo nuovo è l’esplorazione del significato. Ecco qui alcune domande che possono aiutarti nell’esplorazione: Cos’è la Gioia? Dov’è? Dove la sento? Si può scegliere la Gioia? Come?

Nei prossimi sette giorni trova le tue risposte a queste domande. Se vuoi, puoi trovare ispirazione nelle citazioni riportate qui di seguito:

“La lezione più importante che l’uomo possa imparare in vita sua non è che nel mondo esiste il dolore, ma che dipende da noi trarne profitto, che ci è consentito di trasformarlo in Gioia.” Rabindranath Tagore

“Perché a volte ci vuole il coraggio per essere davvero felice, di raccogliere un momento ordinario e trasformarlo in epico. Ci vuol coraggio a ridere di gusto di fronte a questa vita, ci vuole forza per scartare il negativo e portar dentro solo il meglio, conservare solo l’essenza della gioia. […] E quel coraggio ce l’abbiamo dentro, è tutta una questione di scelta.”  Anton Vanligt

“La Gioia non ci arriva semplicemente da sola. Dobbiamo scegliere la Gioia e continuare a sceglierla ogni giorno.” Henri Nouwen

Buona settimana in compagnia della Gioia!!

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere

Tag:, , , , ,

52 Sfumature di Sè | 42.10 Abitare il corpo: SENTIRE e STARE

Buongiorno e buona settimana, la terza dedicata al 10 luogo: Abitare il corpo.

Cosa hai sentito, quali messaggi hai percepito dal tuo corpo la scorsa settimana? Hai la sensazione di abitare di più il tuo corpo? Possiamo farlo ancora più approfonditamente nei prossimi sette giorni.

La parola abitare richiama immediatamente l’idea di casa. Come abiti la tua casa? Trovi che ci siano delle similitudini fra come abiti la tua casa e come abiti il tuo corpo? Vivi nello stesso modo tutte le stanze, tutte le parti del corpo? Ci sono dei posti (della casa e del corpo) che preferisci e a cui dedichi più cure e tempo e altre che “frequenti” raramente e non di buon grado?

Questa settimana continua a prestare attenzione alle sensazioni, ai messaggi del corpo e stai con quelli come staresti nella camera preferita della tua casa. Per mantenere l’attenzione prendi l’aiuto del respiro così come abbiamo fatto due settimane fa.

Se durante il giorno non hai avuto occasione di sentire e stare con le sensazioni del corpo o se vuoi esplorare di più questo decimo luogo, la sera prima di dormire puoi prenderti il tempo di fare questa pratica. Porta l’attenzione a una parte del corpo che normalmente non “frequenti” (i gomiti? le caviglie? il dietro delle ginocchia? ….) e stai con quella parte. Stacci, come si diceva prima, come se fosse la tua stanza preferita della casa. Osserva le sensazioni che emergono, senza giudizio, senza aspettative. Puoi cambiare parte ogni sera o rimanere nella stessa parte tutta la settimana.

Buona settimana! Buona pratica!

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

 

Tag:, , , ,

52 Sfumature di Sè | 41.10 Abitare il corpo: SENTIRE

Buongiorno! Buona settimana!
Come è andata la scorsa? E’ cambiato qualcosa nella tua relazione col corpo? Il respiro ti ha aiutato ad abitare il corpo? Come?

L’ispirazione di questa settimana arriva attraverso le parole tratte dall’ultimo libro di Erica Francesca PoliLe emozioni che curano“.

“Il sentire è la via più potente attraverso la quale diamo senso alla nostra vita ed è anche ciò da cui maggiormente ci difendiamo. … Se lo puoi sentire e accogliere allora lo puoi anche trasformare”. 

SENTIRE quel che accade nel corpo è sinonimo di Abitare il corpo perché “E’ il corpo a ricordare, e col corpo si comprende quel che si prova e si è provato, con la sua intelligenza, che è un misterioso e straordinario impasto di carne e spirito, di sensorialità e cuore, dove la mente con i suoi ragionamenti ha poche speranze di incidere”.

Questa settimana quindi porta la tua attenzione a quel che accade nel corpo. Può accadere di sentire la bocca dello stomaco che si contrae quando ti arrabbi, il cuore che si espande quando passeggi in natura, le mascelle che si serrano per la tensione di qualcosa che non ti piace, il groppo alla gola per qualcosa che hai voglia di dire ma che resta lì, la bocca che si allarga in un sorriso quando incontri un amico che non vedevi da tempo.

Senti, percepisci i messaggi del corpo, non lasciarli volar via senza che siano arrivati alla tua consapevolezza. Questo è abitare il corpo. E’ un tornare a casa, la casa di tutta la vita.

Buona settimana!

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere

Tag:, , , ,