Categoria: Menopausa | Luna Viola

METAPAUSA

Percorso tra corpo e arte ideato insieme a Mimma Scigliano e ispirato dalle tappe tracciate da Alexandra Pope sulla menopausa.

Per molte donne questo periodo è doloroso, faticoso e fastidioso. Tante sono le difficoltà fisiche ed emotive nelle quali le donne possono incorrere: le vampate di calore, l’irritabilità, il non riconoscersi più nel proprio corpo, l’insonnia, il timore del giudizio della società o delle persone intorno. Ma ancora di più l’auto-giudizio, il considerarsi arrivate, finite, non più interessanti né desiderabili, come se, insieme al ciclo, andasse via tutto quello che di bello c’è nella vita di una donna.

Metapausa mira a sfatare tutto questo …

Se la porta del ciclo che si chiude aprisse un portone dietro il quale trovare la vera se stessa?  Se questo periodo celasse il tesoro che ognuna cerca da tutta una vita? Se invece della fine fosse l’inizio?

Questo percorso è adatto alle donne:
√ dai 40 anni in su che vogliono saperne di più sulla menopausa
√ che iniziano a sentire mutamenti legati alla fine del ciclo fertile (pre-menopausa)
√ che vivono irregolarità naturali (perimenopausa)
√ che hanno già intrapreso il percorso, naturale o indotto, dopo l’ultimo ciclo (post menopausa)

[us_image image=”3736″]

Alla fine del ciclo si avrà:
√ chiarito cos’è la menopausa e quali sono le sue fasi
√ sperimentato strumenti utili ad affrontare la trasformazione in modo creativo
√ lasciato andare gli stereotipi sulla menopausa con gioco e ironia
√ dato vita a uno spazio di incontro ravvicinato con se stesse e la donna saggia all’interno
√ visualizzato il ruolo e il valore delle donne complete nella società e nelle relazioni

Come funziona
Il percorso si svolge in sette incontri settimanali di 1 ora e trenta ciascuno. Si inizia con un’introduzione al viaggio che si intraprenderà e alle tappe successive, che approfondiranno i seguenti temi:
Separazione
Accettazione
Connessione
Visione
Azione
Il settimo incontro, invece, sarà dedicato a un lavoro creativo finale che rappresenterà la sintesi del percorso di trasformazione.

Prezzi e modalità di pagamento
¥ Pagamento in un’unica soluzione € 390,00
¥ Pagamento in due rate, € 250,00 al primo incontro e € 160,00 al terzo (per un totale € 410,00)
¥ Pagamento ad ogni singolo incontro € 90,00 (per un totale di € 450,00)

I pagamenti si accettano in contanti.

Per prenotazioni e informazioni scrivere a emanuela@prospettivag.it o telefonare al 3392422057.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

Tag:,

Amica curiosa

AMICA CURIOSA

 

Ama questa vacuità nelle tue ossa

Sei degna di questa calda solitudine

In silenzio, amica curiosa invita le stelle

E’ ora

Datti attenzione

Per far fratellanza con te stessa

[us_image image=”2140″ size=”tnail-1×1″ animate=”afc” animate_delay=”0.2″]

Poesia nascosta in LA SOLITUDINE di Jeff Foster e trovata con il Cut up durante una sessione individuale del percorso di Metapausa (*) da una Donna Saggia che è anche l’autrice del collage.

Se vuoi saperne di più sulla Metapausa vedi qui per il percorso di gruppo  e qui per le individuali.

(*) via Skype

Tag:, , ,

Menopausa | piccolo glossario utile

Quante volte abbiamo sentito parlare della Menopausa come di un periodo terribile e fastidioso per le donne. Credo sia arrivato il momento di rimettere in ordine le cose, cambiare questa visione e riconoscere  il suo giusto, enorme valore di questa fase della vita di donna.

Sul cambiare visione e ridare valore ho scritto e scriverò ancora. Mi preme qui mettere le cose in ordine, cioè chiarire il significato dei  termini.

[us_image image=”3455″]

La MENOPAUSA è l’ultima mestruazione nella vita di una donna. Così come il Menarca segna l’inizio della fase fertile, la Menopausa ne sancisce la fine. Mentre il Menarca è indubbiamente stabilito nel momento stesso in cui accade, la Menopausa può essere fissata solo un anno dopo averla avuta, con una “diagnosi” retroattiva. Ho messo la parola diagnosi fra virgolette per non essere fraintesa. La Menopausa non è una malattia, è un naturale periodo di transizione.

Quello che normalmente viene chiamata Menopausa, cioè l’arco di tempo che inizia con l’instabilità dell’ovulazione, e del ciclo mestruale, fino alla sua totale cessazione è in realtà la PERIMENOPAUSA o Climaterio; è un processo che inizia normalmente verso i 45 anni e può durare dai 5 ai 13 anni. Per ogni donna questa fase di transizione è diversa, può variare molto a seconda della consapevolezza e dell’esperienza della precedente fase fertile. E’ importante sottolineare comunque che i famigerati sintomi (caldane, insonnia, etc) NON sono inevitabili!!

La POSTMENOPAUSA  è tutto quello che c’è dopo la Menopausa: 20, 30, 40, 50 e più anni in cui finalmente la donna, che ha vissuto con accettazione e  consapevolezza la Perimenopausa, può diventare la Regina della propria vita.

Diventa quindi importante conoscere e riconoscere il processo della Perimenopausa, viverla con il sostegno delle altre donne in transizione e in Postmenopausa, prendersi cura del proprio corpo con il movimento regolare e mirato se si vuole gioire del lunga parte della vita dopo il ciclo mestruale.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

Sii te stessa e vai bene così, molto bene così

Rovereto, 24 ottobre 2015 sera in albergo al termine del primo giorno di   Menopausa: Svelare il  potere nascosto con Alexandra Pope

COMPITO: Prima di dormire, seduta sul letto, poni la domanda ad alta voce all’Universo:  “Che cosa è che sta cercando di emergere attraverso di me?”. Poi dimentica la domanda, prepara sul comodino carta/diario e penna per scrivere l’indomani al risveglio. La scrittura sarà un flusso di coscienza, cioè lascia la mano scrivere senza che la mente giudichi o intervenga. L’ideale sarebbe svegliarti naturalmente e iniziare a scrivere subito dopo come prima attività della giornata. Se proprio hai bisogno di una sveglia, mettila leggera e piacevole.

Rovereto, 25 ottobre 2015 mattina al risveglio

Segui il tuo intuito senza paura delle convenzioni sociali e del giudizio degli altri  e non giudicarti te per prima.

Questo sogno di un luogo per le donne, la menopausa. Inizia da lì.  Inizia dal tuo sito, occupati di quello con determinazione. Non lasciarlo andare. Scrivi, scrivi quello che senti senza giudizio. Lascia emergere idee. Fai di nuovo come a Pantelleria. Prenditi un tempo dedicato a visionare la tua vita futura. E’ proprio lì per te e per tutti.

Passa del tempo ogni giorno per sintonizzarti con te e semplicemente vai. Ora è il momento.

[us_image image=”2869″]

Aiuta le donne a trovare la loro bellezza e ad esprimerla. Il mondo ha bisogno della vera bellezza delle donne.

Abbi cura di te, del tuo corpo, fai attenzione a ciò che mangi, ascoltandoti. Saprai naturalmente cosa mangiare e cosa no, come muoverti, come mantenerti in forma.

Ama te stessa per prima. Dai spazio al piacere e a quello che ti piace fare per te.  E vai, vai verso la tua nuova vita, lasciando che si trasformi momento per momento fino a diventare quella che sei veramente.

Quando una è anche gli altri lo sono.

Sii te stessa, è quello il dono più grande per te e per tutti.

Sii te stessa e va bene così, molto bene così.

                                 Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

______________________________________________________

L’immagine sopra il titolo, scritta dal maestro zen Thich Nhat Hanh, viene da questo articolo

Tag:, , , , , ,

LA DONNA MATURA

LA DONNA MATURA

Non domina, tocca

Essa non provoca, è provocatoria

Non è intelligente, è saggia

Non insinua, mostra sottilmente il cammino

Non ha fretta, attende il momento giusto

Non fa, fluisce

Non vola, fluttua

Non si preoccupa della quantità, preferisce la qualità

Non vede, osserva

Non cammina, passeggia

Non è pretenziosa, semplicemente ama gustare

Non giudica, analizza

Non consola, riscalda il cuore

Non cerca, risveglia i sensi

Non incatena, libera

Non ammalia, incanta

Non è esigente, è selettiva

Non splende, è illuminata

Non gli piace essere guardata, preferisce essere ascoltata

Non indovina, percepisce

Non parla di sesso, lei è una maestra nell’arte dell’amore

Non è facile, è flessibile

Non comanda, gestisce

Non rinasce, è in fioritura costante

Ed infine la Donna Matura è un insieme di tutte le bellezze possibili poichè è una Donna.

Renacer Humano

––––––––––––––––––––––

Da diversi siti web, fra cui questo  questo

[us_image image=”2140″ size=”us_600_600_crop” animate=”afc” animate_delay=”0.2″]

LA DANZA DELLE GRANDI MADRI (*)

Per tutte le donne più mature e sagaci che stanno imparando quando è il momento giusto per dire la loro e non tacere – o tacere quando il silenzio è più forte delle parole. Per tutte le donne che stanno diventando anziane, che stanno imparando ad essere gentili quando sarebbe tanto facile essere crudeli … che sanno di poter ferire quando la situazione lo richiede, con un taglio netto e preciso … che si stanno esercitando a dire tutta la verità con tutta la pietà. Per tutte quelle che violano le convenzioni e stringono le mani di estranei, salutandoli come se li avessero conosciuti da piccoli e li conoscessero da sempre.. per tutte quelle che stanno imparando a scuotere le ossa, smuovere le acque – e il letto – ma anche a placare le tempeste … per quelle che custodiscono l’olio per la lampada, che mantengono la calma nella pratica quotidiana … per quelle che perpetuano i rituali, che ricordano come accendere il fuoco con un semplice filo e una selce … per quelle che recitano le antiche preghiere, che ricordano i simboli, le forme, le parole, le melodie, le danze e ciò che i riti un tempo intendevano placare

[us_image image=”2692″]

… per quelle che benedicono gli altri spesso e volentieri … per quelle anziane donne che non hanno paura – o che hanno paura – ma decidono comunque di agire con determinazione …

Per loro ….

possano vivere a lungo,

in forza e salute

spiegano tutte le vele del loro spirito immenso .

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.


(*) Estratto da La danza delle grandi madri – Clarissa Pinkola Estes – Frassinelli pagg 75-76

Tag:, ,

La magia della Menopausa | Come le donne si trasformano da Madre a Regina

Qualche tempo fa un’amica, che ringrazio di cuore, mi ha segnalato questo bell’articolo di Ashley Ross sulla Menopausa.

Il titolo – quello riportato qui sopra – è già un invito a guardare l’argomento con occhi nuovi. Sposo completamente la visione della Ashley, è quella dei nostri incontri di Luna Viola. Ho tradotto quindi l’articolo e lo riporto qui affinché  sempre più donne diventino Regine della propria vita.

 

“Proprio come un bruco si dissolve e si ri-riforma in una farfalla, così durante la menopausa la tua forma cambia per trasformarsi da Madre a Regina, da essere ormonale-sessuale ad essere anima-sessuale. E quando questa trasformazione avviene, accedi alla tua saggezza femminile matura e pienamente incarnata che, come sanno le Donne Sagge, la senti crescere sempre più forte.

[us_image image=”2261″]

Ti giri intorno ed eccoti qui, nella tua quarantina, nel punto centrale della tua vita. E’ proprio quando si comincia a sentire sussurrare quelle parole temute:

“La menopausa è in arrivo”.

Ma altrettanto rapidamente, rassicuri te stessa: no, non sta succedendo a TE – i TUOI cicli sono normali come sempre. Forse un po ‘più leggeri (o più pesanti) – forse arrivano più o meno frequentemente (ma solo di un paio di giorni), ma continuano ad arrivare – così ehi, la perimenopausa non sta accadendo a TE – non ancora.

Allo stesso tempo, hai notato che non ti senti esattamente “te stessa”.

Sei molto meno paziente del solito – in realtà, si sta risvegliando un vulcano interiore che può scoppiare senza preavviso. Forse pensi che la causa di questo sia la mancanza di sonno che hai avuto ultimamente o il modo in cui tutti sembrano essere più fastidiosi.

In entrambi i casi, si sente questa profonda, incessante chiamata a ben altro, qualcosa che è ti allontana dalla tua solita vita. Se questo impulso potesse parlare … aspetta, non sarebbe un parlare, un gridare piuttosto:

“Lasciami sola. Voglio solo un po ‘di tempo per me stessa! ”

Il grido della donna in perimenopausa come passo verso il cambiamento di vita.

Ecco cosa non puoi più sopportare:

√ relazioni appiccicose,

√ conversazioni ripetitive,

√ sottigliezze di significato e

√ tutte le richieste, richieste, richieste.

Hai davvero bisogno di aiuto per liberarti da questo pantano che divora l’anima – sul serio !

Potresti attendere qualche splendido deus ex machina che ti faccia volare e salvarti, o … puoi darti il permesso di provare qualcosa di diverso.

Come qualcosa di veramente succoso, oltre l’ “abbastanza buono”.

Come qualcosa che accresca il tuo potere, oltre il senso del dovere.

Come l’amore per te stessa oltre la semplice approvazione.

Contrariamente alla credenza popolare, è possibile scegliere come muoversi durante la menopausa.

Si può aspettare che i “sintomi ti colpiscano ‘ o . . . . .  puoi consapevolmente entrare in questo rito di passaggio cruciale con:

curiosità,

intelligenza,

un cuore aperto,

humor irriverente e

un gruppo di sorelle che ti guidano e ti sostengono.

Facendolo dici no al punto di vista limitante e avvilente comunemente offerto sulla menopausa.

Stai scegliendo invece di dedicarti ai tuoi desideri, i tuoi sogni, il tuo benessere, la tua saggezza e la tua esigenza di sorellanza (sì, siamo “cablate” l’una  all’altra – è il modo in cui metabolizzare la nostra saggezza collettiva) affinché questo rito di passaggio sia significativo, reale e trasformatore.

Abbiamo detto sul serio: questa roba della menopausa non è una passeggiata nel parco.

Proprio come al menarca (il decennio tra lo spuntare del seno e i cicli regolari), si fanno capriole con gli ormoni fluttuanti, imparando a sfruttare i senza pretese ma potenti ormoni in menopausa.

Aspetta un minuto! Hai pensato che il problema in menopausa è che le ovaie smettono di rilasciare le uova, giusto? E che questo è l’inizio della fine, il bivio che porta solo in discesa?

E’ un reale fatto biologico: l’ovulazione si ferma, e, alla fine, smettono anche le mestruazioni. Questo NON significa che la nostra salute è compromessa e che siamo alla fine. Inoltre non significa che il tuo valore come donna diminuisca – un messaggio inconscio insidioso della menopausa.

La sessualità in menopausa e oltre

Avete sentito alcune donne dire che il sesso migliora sempre più con l’età, giusto? (E le altre donne che hanno spento l’interruttore della loro sessualità con sollievo – Ho alcune idee sui motivi pee cui ciò accade, le lascio per un’altra volta …)

Se la nostra soddisfazione e la reattività dipendesse solo dai nostri ormoni riproduttivi, come mai la maggior parte delle donne dicono che la loro vita è migliorata dopo la menopausa – che sono felici, più sane e hanno una migliore vita sessuale rispetto a quando erano più giovani?

Qualcos’altro deve essere accaduto. Spesso mi chiedo se ci sia qualche altro ingrediente energetico da scoprire nell’estrone e nell’estriolo (gli estrogeni prodotti dalle nostre ghiandole surrenali, le cellule del grasso, il fegato e le ovaie, i cui valori schizzano in alto in perimenopausa) che ti trasformano in una sanguigna donna orgasmica più anziana.

Proprio come un bruco si dissolve e si ri-riforma in una farfalla, così durante la menopausa la tua forma cambia per trasformarsi da madre a regina, da essere ormonale-sessuale ad essere anima-sessuale.

E quando questa trasformazione avviene, accedi alla tua saggezza femminile matura e pienamente incarnata che, come sanno le Donne Sagge, la senti crescere sempre più forte.

Questo significa entrare in menopausa consapevolmente

Lo so, ti sto  un po’ spingendo verso un cambiamento di paradigma – una via per muoverti attraverso la perimenopausa che ti ridia il tuo potere, la tua forza?

Giochiamo un po’ con questo.

√ Se la menopausa (con la ‘m’ minuscola) è un buffet di sintomi scomodi, la Menopausa Consapevole si muove oltre la “gestione del sintomo” per scoprire i cambiamenti che la tua anima vuole fare.

√ Se la menopausa è patologizzata e ti fa paura, la Menopausa Consapevole sceglie di impegnarsi a scoprire ciò che è veramente possibile in questa seconda metà della tua vita.

√ Se la menopausa ti fa sentire impotente e fuori controllo, la Menopausa Consapevole tiene conto del proprio benessere – compreso il tuo impegno per sfruttare la potenza di questo decennio di trasformazione.

√ Se la menopausa fa venire voglia di fermarsi, la Menopausa Consapevole abbraccia il cambiamento – rinnovando credenze obsolete, aggiornando i rapporti e, naturalmente, abbracciando il tuo corpo nuovo e in cambiamento.”

L’articolo di Ashley Ross si conclude con un invito a partecipare ai circoli di Menopausa Consapevole nella Baia di San Francisco o on-line.

A Roma i cerchi di Luna Viola sono quel gruppo di sorelle che ti guidano e ti sostengono di cui parlava Ashley Ross. Donne. Qui le date dei prossimi incontri.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere . . . Donna

_______

Sopra il titolo particolare “The Gate of  Knowledge” di Noa Knafo, a destra Woman in a Purple Coat di Henri Matisse

Tag:, , , ,

La menopausa precoce

Quello che segue è un estratto dell’omonimo capitolo del libro Medicina e autoguarigione per la donna (*), la cui copertina è riportata qui accanto. 

In media la menopausa inizia oggi a cinquantuno anni, anche se il mutamento inizia già prima. (….) Il giudizio su quando qualcosa è “troppo presto” rimane sempre una valutazione soggettiva e, considerato il nostro disconoscimento o, perfino, il nostro rifiuto collettivo del modello di vita, si può partire dal presupposto che la maggior parte delle donne consideri l’inizio della menopausa, indipendentemente dall’età, troppo precoce perché non ha (ancora) alcuna voglia di tornare indietro nel cammino della vita. Tuttavia a questo spesso si contrappone l’aspettativa positiva dell’arresto del flusso di sangue mestruale. Si può essere contenti della fine di una fase di vita solo se questa non è stata abbastanza apprezzata, il che può limitarsi più o meno alle emorragie.

[us_image image=”1770″]

Anche se teniamo conto di questo fenomeno, la menopausa rimane in ogni modo sicuramente la più rifiutata di tutte le pause.

Certe donne avvertono i primi segni della menopausa già a quarant’anni o addirittura a trenta. A prima vista si tratta soprattutto di donne che appaiono sovraccaricheche necessitano anzitempo della loro pausa.

Secondo la filosofia orientale ognuno riceve una certa dose di energia vitale e può disporne come vuole e come più gli si addice. In Oriente si parte addirittura dal concetto che il numero dei respiri sia stabilito con esattezza. Più si respira e più energia viene consumata  e di conseguenza più breve è la vita. Considerato dal punto di vista medico dell’Occidente, il fiato corto non è in effetti una garanzia di lunga vita, ma insieme alla frenesia, lascia dedurre piuttosto il contrario.

Accanto ad un ampio raggio individuale e del tutto naturale di scelte di vita, alle volte ci possono essere anche gravi disturbi delle regole tra l’ipofisi e l’ipotalamo a provocare l’arrivo precoce della menopausa. La causa può essere il crollo dell’intero sistema ormonale, come succede per esempio spesso nel caso di donne completamente spossate o tossicomani. Sono spesso donne sovreccitate che si vedono confrontate con questi “disturbi”, donne che hanno preteso troppo da loro stesse, che non hanno trovato alcun ritmo e, men che mai, il loro personale ritmo femminile. …. Tra loro si trovano sovente delle imprenditrici giovani e, in ogni caso, donne che si sono date molto da fare, donne di successo, nuove ricche, donne in carriera e altre che hanno praticato la vita di coppia in maniera sportiva, consumando, così facendo, molta (troppo) energia vitale. Quando avevano ancora le mestruazioni, queste erano spesso troppo forti, cosicché anche in ciò si mostrava chiaramente l’esaurimento dell’energia di vita, attraverso la perdita sovrabbondante di linfa vitale.

Se la menopausa inizia molto presto, la presa di coscienza che ormai è definitivamente troppo tardi per avere dei figli può rappresentare anche il vero dolore di questa problematica. D’altronde, ne sono colpite anche altrettante donne che si sono consumate per i propri figli e si sono lasciate sfibrare dalla famiglia.

In ambedue i casi si tratta di adattarsi all’inversione nel modello vitale e di intraprendere coscientemente il ritorno a casa. Sul cammino dell’andata del mandala, dal concepimento alla metà della vita, la quantità è ancora molto importante, ossia si tratta di ottenere e di realizzare (realizzarsi) il più possibile. Sulla via di ritorno della metà verso il centro del mandala dovrebbe essere la qualità a passare in primo piano.  Questo non è facile per le donne che per la metà dello loro vita sono state in cerca dell’intensità. Ora dovrebbero imparare che l’intensità non sgorga dalla quantità ma dalla qualità …  Il passo dalla quantità alla qualità è un aspetto di maturazione necessario in ogni vita se non si vuole che finisca in maniera vuota e insoddisfacente.

La menopausa precoce viene unilateralmente interpretata come catastrofe e non come punto di svolta. Se l’interessata sceglie la resistenza e cerca per forza di continuare la propria vita di prima, esiste il pericolo del passaggio diretto e troppo veloce alla donna anziana.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

(*) Margit e Rudiger Dahlke – Volker Zahn, Medicina e Autoguarigione per la donna  Edizioni Mediterranee 2000  pagg. 277-279

Tag:

Luna Viola, l’inizio

L’emozione di un nuovo inizio, la sorellanza di donne sagge, lo scambio autentico e libero, il piacere di essere se stesse, la gratitudine per la vita e per ognuna delle donne in viola.” Sono solo alcune delle sensazioni che colmavano il mio cuore alcune sere fa, al termine del primo incontro della Luna Viola  il 18 ottobre scorso, Giornata mondiale della Menopausa.

Sentivo da tempo il bisogno di un luogo e di un tempo dedicato all’incontro con altre donne intorno alla Menopausa, un passaggio della vita femminile tanto naturale quanto delicato e troppo spesso vissuto con disagio e solitudine. In occidente è socialmente e sottilmente diffusa, anche fra il cosiddetto gentil sesso, l’dea che la fine del periodo fertile corrisponda alla fine della vita “vera” di una donna.

Il nome stesso in realtà Meno-pausa suscita un senso di mancanza. E se la porta del ciclo che si chiude aprisse un portone dietro il quale trovare la propria autenticità, il proprio potere? Una delle donne che ha partecipato diceva che sarebbe bello trovare un nome diverso, più rispondente al senso di libertà e di rinnovamento che le aveva portato la Menopausa.

Una seconda primavera per dirla con la Medicina Tradizionale Cinese, che da così un’immagine e una visione completamente diversa da quella di mancanza.

Così come diversa è la visione della cultura nativa americana per la quale

[us_image image=”1654″]

Al menarca una donna incontra il proprio potere,

durante gli anni mestruali pratica il proprio potere,

con la menopausa diventa il proprio potere”

Ecco, questo è lo scopo della Luna Viola: aiutarci a diventare il nostro potere.

Sono grata a ciascuna delle donne presenti “per essere così simili e così diverse, per la curiosità, la dignità, lo spazio prezioso creato insieme, la voglia di continuare a trasformarci insieme e diventare sempre più pienamente il nostro potere.”

Un grazie speciale alla donna che, essendo nella fase ciclica della sua vita, ha scelto di venire ad annusare l’aria e iniziare a prepararsi. Ringrazio le donne in post menopausa per l’autenticità e la forza delle loro condivisioni. Profonda gratitudine per la capacità e la voglia di mettersi in gioco a chi è nel bel mezzo del passaggio. A tutte un GRAZIE di cuore per aver risposto alla chiamata e aver piantato insieme i semi di una nuova realtà condivisa.

Abbiamo concluso l’incontro dando inizio alla corda viola formata da qualche punto all’uncinetto lavorato da ciascuna. Chi sapeva farlo ha mostrato e sostenuto chi non l’aveva mai fatto condividendo con semplicità e naturalezza i propri saperi ed esperienze così come era accaduto nel corso di tutta la serata.

Il mio desiderio profondo è che sempre più donne siano consapevoli del proprio potere a beneficio della loro vita e della società intera e che questi incontri ne siano uno strumento dolce ed efficace.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

Tag:, ,

La Luna Viola

La Luna Viola è un cerchio di donne intorno alla Menopausa. Uno spazio protetto e sicuro di condivisione e ascolto reciproco, dove poter essere se stesse, dialogare, danzare, creare, condividere, ridere e anche piangere sull’argomento. Tutte le emozioni, le esperienze, le conoscenze e le richieste sono accolte sotto la Luna viola, lasciando fuori dal cerchio giudizio, biasimo e lamentazioni.

Ogni donna è benvenuta, indipendentemente dalla fase che sta vivendo: pre-menopausa, peri-menopausa, menopausa o post-menopausa.

[us_image image=”1503″]

Ci incontriamo, a partire dal 18 ottobre 2016 Giornata mondiale della Menopausa, per prepararci a questo periodo di transizione, per godere del sostegno reciproco e della saggezza delle donne che ne sono oltre, per condividere gioie, calori e suggerimenti pratici per vivere con maggiore leggerezza la Seconda Primavera, così come la Medicina Tradizionale Cinese definisce la Menopausa. 

In poche parole lo scopo della Luna Viola è dare valore alle donne verso la Menopausa e oltre, a beneficio  di loro stesse e della società intera.

L’appuntamento è ad ogni luna nuova. Vedi qui il calendario degli incontri.

Un piccolo passo verso la Gioia di Essere.

Tag:, ,