Tag: franco arminio

PREGATE, PREGHIAMO | Franco Arminio

PREGATE, PREGHIAMO di Franco Arminio

Pregate, preghiamo, 
nascondiamo la preghiera ovunque,
in una cena, in un amplesso, in una passeggiata. 


Preghiamo sul ramo vivo e su quello morto,
preghiamo per tutto e per tutti,
ha bisogno di un sospiro ogni cosa
che vediamo. 


Io, ve lo giuro, pregherò sempre,
a un funerale e a una festa,
starò in ginocchio e a mani giunte
per tutto il tempo che mi resta.

Foto di Ben White su Unsplash

Tag:, , ,

DECALOGO CONTRO LA PAURA

DECALOGO CONTRO LA PAURA | Franco Arminio

1. Le passioni, quelle intime e quelle civili, aumentano le difese immunitarie. Essere entusiasti per qualcuno o per qualcosa ci difende da molte malattie.

2. Leggere un libro piuttosto che andare al centro commerciale.

3. Fare l’amore piuttosto che andare in pizzeria.

4. Camminare in campagna o in paesi quasi vuoti.

5. Capire che noi siamo immersi nell’universo e che non potremmo vivere senza le piante mentre le piante resterebbero al mondo anche senza di noi. Stare un poco di tempo lontani dai luoghi affollati può essere un’occasione per ritrovare un rapporto con la natura, a partire da quella che è in noi.

6. Viaggiare nei dintorni. Il turismo è una peste molto più grande del coronavirus. È assurdo inquinare il pianeta coi voli aerei solo per il fatto che non sappiamo più stare fermi.

7. Sapere che la vita commerciale non è l’unica vita possibile, esiste anche la vita lirica. La crisi economica è grave, ma assai meno della crisi teologica: perdere un’azienda è meno grave che perdere il senso del sacro.

8. La vita è pericolosa, sarà sempre pericolosa, ognuno di noi può morire per un motivo qualsiasi nei prossimi dieci minuti, non esiste nessuna possibilità di non morire.

9. Lavarsi le mani molto spesso, informarsi ma senza esagerare. Sapere che abbiamo anche una brama di paura e subito si trova qualcuno che ce la vende. La nostra vocazione al consumo ora ci rende consumatori di paura. C’è il rischio che il panico diventi una forma di intrattenimento.

10. Stare zitti ogni tanto, guardare più che parlare. Sapere che la cura prima che dalla medicina viene dalla forma che diamo alla nostra vita. Per sfuggire ala dittatura dell’epoca e ai suoi mali bisogna essere attenti, rapidi e leggeri, esatti e plurali.

.

Foto di Aaron Burden su Unsplash

Tag:, , , ,

NUOVI CONSIGLI SENTIMENTALI | Franco Arminio

Capire che a volte vogliamo soffrire,
ma non vogliamo che la sofferenza venga
da una parte qualsiasi, deve venire da quella
persona lì e da nessun altra.
Capire che c’è una lingua per ogni momento
della giornata: la lingua del pomeriggio
porta ansia che magari sono perdute
nella lingua della sera.
Capire che spesso siamo cercati per disperazione:
non è amore, ma degnissimo desiderio di compagnia.
Capire che quasi sempre combattiamo battaglie
che abbiamo già perduto
per il gusto di riperderle.
Capire che non esiste la possibilità di avere
più amori contemporaneamente, ma solo
l’ambizione che questa cosa possa accadere:
a volte gli altri sono gelosi delle nostre ambizioni.
Capire che amarsi è per il novanta per cento
un colloquio fatto con parole che nascono
dal nostro colloquio: non si va al supermercato
per parlare a chi ci ama.
Capire che non si deve mai sparire
dopo aver creato un disagio nell’altro:
il silenzio è un crimine.
Capire che un amore fitto di parole
alza difese altissime contro la malattia:
nessuno si ammala quando
ha voglia di parlare a qualcuno
o se qualcuno ha voglia di parlare con lui.

Franco Arminio – PAESOLOGO

Foto di Cathal Mac an Bheatha su Unsplash

Tag:, , , , , , , ,

A un certo punto | Franco Arminio

A un certo punto
devi capire
che il dolore che hai subito
non lo devi subire
all’infinito.
Mettiti in vacanza,
la povera vita adulta
non può pagare a oltranza
i debiti dell’infanzia.
Dichiara finite le tue colpe,
scontata la pena.
D’ora in poi ogni giornata
sarà come prima
ma dentro di te
più netta e vera, più limpida
e sincera.
Tu devi solo la più grande dolcezza possibile
a chi verrà e a chi andrà via.
È festa nel tuo cuore,
festeggia in qualche modo
il cuore degli altri.

Franco Arminio

Tag:, , , , ,

Ringrazia tutti, anche te stesso | Franco Arminio

Ringrazia tutti,
anche te stesso.
Fai quello che hai paura
di fare.
Guarda le cose con stupore.
Fatti toccare, ma apri
la bocca raramente.
Pensa che sei morto,
ogni tanto.
Torna a casa, il corpo
è un giardino
fatto con le ossa.
Accarezza gli animali.
Guarda le piante.
Sappi che il terribile
non evita nessuno.
Esulta per i tuoi figli,
per i tuoi amici.
Porta pochi panni
nella valigia.
Festeggia qualcuno
senza motivo.
Considera che sei un ricco
possidente.
Parla chiaro,
non commerciare
con l’oscurità.
Sappi che il mondo si regge
sulla tua gioia
più che sulle tue lacrime.

Franco Arminio

Tag:, ,

La poesia | Franco Arminio

Lo sappiamo che esistono
persone che se parli di tramonti
e lune e fili d’erba e morti e case chiuse
pensano che sei un nostalgico
e pure astratto e poco politico.
Queste persone spesso immaginano
di essere estreme e di sinistra
e di essere pure e dalla parte dei deboli
e della correttezza.
Hanno ragione, la poesia non è corretta,
la poesia non è di sinistra
e non deve difendere nessuno,
la poesia cade nel mondo da un altro mondo
e se non vi interessa non c’è problema,
ignoratela,
tanto voi sapete già tante cose
e siete sulla retta via,
non vi serve leggere negli occhi delle vacche
nei respiri delle formiche.
La poesia pensatela narcisa,
pensatela presuntuosa,
pensatela come volete.
Ci sono gli alberi, ci sono i morti,
ci sono gli abbracci,
c’è ancora qualcosa
per cui è bello vivere.
Io vivo per tutto quello che vi sfugge.

Franco Arminio

Tag:, , , , , ,